2.jpg

Pedana Vibrante

La pedana sussultoria (a vibrazione verticale) ha un piatto che si muove in su e in giù a determinate frequenze (per esempio se il piatto si alza ed abbassa 20 volte in 1 secondo si parlerà di 10 Hz di frequenza).
La pedana vibrante sussultoria riesce, a differenza del normale esercizio fisico, a far contrarre e decontrarre le fasce muscolari senza sovraccaricare la parte muscolo-tendinea-cartilaginea e incrementa comunque il metabolismo locale e la circolazione sanguigna.
Se si prova la pedana vibrante per la prima volta è meglio farlo con l'aiuto di un amico più esperto e comunque leggendo bene il manuale di istruzioni prima di iniziare.
Le vibrazioni sono un forte stimolo per l'attività osteoblastica ed hanno effetti rilevanti sul sistema biologico.
È stato riferito che la potenza esplosiva del muscolo estensore della gamba durante il salto migliora dopo 10 giorni di vibrazioni applicate a tutto il corpo per 10 minuti su soggetti allenati. (Bosco et.al, Biologia dello Sport)
La pedana  può essere usata per molteplici scopi: massaggio, riabilitazione, estetica e benessere.
Molto validi i risultati in campo estetico: il massaggio creato dalla vibrazione oscillate aiuta a prevenire gli inestetismi della cellulite, grazie al miglioramento considerevole della circolazione capillare, e all'azione drenante creata dal movimento basculante.
In ambito fisioterapico, soprattutto nella riabilitazione dello sportivo trova indicazione elettiva, proprio per la sua capacità di aumentare rapidamente il tono-trofismo dell’apparato muscolare.